quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

Ottorino Davoli è un nome molto noto tra i pittori reggiani sia per i quadri che ha dipinto che per le discussioni che ci sono state sulle sue opere. Ritengo di inquadrare correttamente il pittore nell'ampio gruppo dei post-impressionisti. Ha studiato i quadri degli impressionisti francesi, ne ha appreso la tecnica e poi l'ha rielaborata ed utilizzata in modo personale.

Ottorino Davoli è nato a Reggio Emilia il 24 giugno 1888 ed è morto a Venezia il 7 dicembre 1945. E' di umili origini e da giovane ha dovuto aiutare il padre, abile artigiano falegname. Avendo una chiara vocazione artistica a soli quindici anni, nel 1903, ricevette un sussidio dall'Istituto "Ferrari-Bonini" e così potè frequentarel'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Cinque anni dopo (1908) sempre grazie ad un premio offerto dall'Istituto "Ferrari-Bonini" si recò a Roma e si iscrisse alla scuola di nudo presso il Regio Istituto di Belle Arti e l'anno seguente frequentò l'Accademia di Belle Arti di Firenze. In quegli anni un altro promettente pittore reggiano si trovava a Firenze per compiere studi artistici: Roberto Fantuzzi (1889 - 1976). I due strinsero amiczia e crebbero professionalmente.  Ottorino ha combattuto nella prima guerra mondiale. Terminati gli anni della formazione partecipò a diverse esposizioni sia a Reggio che in importanti città italiane. Nel 1924 verrà chiamato da Cirillo Manicardi ad insegnare ornato e figura all'Istituto d'Arte Gaetano Chierici di Reggio Emilia.  Negli anni 1927 e 1928 dipinse un quadro per la facciata della chiesa di San Francesco a Reggio Emilia suscitando polemiche tra i reggiani. In molti suoi quadri ci sono evidenti richiami ai paesaggi e alle figure dell'appennino reggiano. Nel 1934 otterrà la prestigiosa cattedra di ornato disegnato al Liceo Artistico di Venezia. Si trasferirà nella città lagunare e vi resterà fino alla morte che lo colse nel 1945.

Uno dei suoi quadri più conosciuti è "il paggio". E' il ritratto di un bambino in costume rosso su fondo rosso. I contrasti cromatici sono espressi molto bene ed è affascinante lo sfondo, caratterizzato da contrasti e colori decisi. Mi sento di affermare che Davoli ha imparato bene i concetti di colori complementari. Dipingere un quadro quasi esclusivamente nelle tonalità del rosso e renderlo egualmente plastico e vivo non è facile. Qui il Davoli ha dimostrato tutta la sua perizia.

 
davoli ottorino paggio rosso reggiano pittoreIl paggio in rosso

Nel 2018 c'è stata una espsizione presso la Galleria Parmeggiani di Reggio Emilia dove sono state presentate dieci opere di Ottorino Davoli e donate alla città dalla famiglia Motti. Tra queste opere desta interesse "L'ora della musica" dove sono raffigurate le figlie dell'ing. Antonio Lorenzo Motti. Il quadro è stato dipinto nel periodo bellico,forse nel 1943. Quattro ragazze si preparano per una prova musicale in una atmosfera che rivela l'inquietudine di quel periodo caratterizzato dalla caduta di Benito Mussolini, l'armistizio e l'occupazione tedesca. L'ing. Motti ha lasciato un segno importante nella vita artistica reggiana, è stato nel 1946 tra i fondatori della Famiglia Artistica Reggiana e suo primo presidente.

davoli ottorino ora della musica motti reggio emilia L'ora della musica

 

L'attività didattica di Davoli a Reggio Emilia, soprattutto nel periodo 1924 /1933, si rivela fondamentale per la formazione di molti pittori reggiani. Ricordiamo Carlo Bazzani, Giannino Tamagnini, Remo Tamagnini, Gino Gandini, Duilio Dalla Salda, Francesco Grasselli, Claudio Melioli e Lanfranco Scorticati.

 

 

Bibliografia:
Ottorino Davoli, pittore del naturalismo padano. Giuseppe Berti. Catalogo mostra a Reggio Emilia, 1980.

 https://it.wikipedia.org/wiki/Ottorino_Davoli 

 

facebook-govoni-quadriitaliani quadriitaliani.it è su facebook - clicca mi piace   https://www.facebook.com/Quadriitaliani-1513937212247233/

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Antonio Vallone

Mario Cornali

La VOCE di REGGIO EMILIA

 Settimanale in vendita nelle edicole (€ 1,10)

Sul numero del 29 novembre articolo di Carlo Govoni

Luci, colori e trasparenze negli oggetti di Vilder Rosi

la voce di reggio emilia govoni carlo

VILDER ROSI PITTORE

Arte e Salute

Arte e Salute è una rubrica a cura di Carlo Govoni sulla rivista DIAGNOSI & TERAPIA. La rivista è in distribuzione gratuita nelle migliori farmacie. Potrete anche trovarla al sito http://www.det.it/

logoDiagnosiTerapiaP2


Millet spigolatrici pianura grano

Nella sezione Arte & Salute troverete articoli sulla notte di Natale del Correggio, sul medico Jgnàc Semmelweis, sul freddo e l'inverno e sulla nascita della Croce Rossa. 

Vallone antonio momento di felicita napoli

Un momento di felicità di Antonio Vallone

Raffaello Sanzio

Il 2020 è il cinquecentesimo anniversario della morte di Raffaello Sanzio. Lo ricordiamo con questo articolo pubblicato sulla rivista Diagnosi e Terapia nella rubrica mensile "Arte & Salute" ideata e curata da Carlo Govoni.

raffaello sanzio il parnaso

Pensiero leonardesco

Farai figure in tale atto, il quale sia sufficiente a dimostrare quello che la figura ha nell'animo: altrimenti la tua arte non sarà laudabile.    Leonardo da Vinci (1452 - 1519)  
Che cos'è l'arte?

 

Joomla templates by Joomlashine