quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

De Ferrari Gregorio

Il passaggio tra seicento e settecento è stato un periodo di rinnovamento nella pittura italiana e Gregorio De Ferrari è stato uno degli interpreti più rappresentativi di questo momento storico. Nel seicento trionfa l’arte barocca e il De Ferrari è tra i massimi esponenti di questo stile.  Il quadro qui raffigurato è una sacra famiglia dove Maria tiene sulle ginocchia il Bambino mentre San Giuseppe lo fa giocare con un grappolo d’uva. La scena si inquadra nell’ambito della pittura di genere. Questa corrente artistica si caratterizza per scene popolari tratte dalla vita di tutti i giorni, dove i protagonisti sono umili persone. Se non fosse per le areole che indicano la santità delle tre figure questa sarebbe una comune scena di vita famigliare della fine del seicento. La componente figurativa si completa con la presenza, in basso a sinistra, di due angeli che portano un piccolo canestro di frutta.

de-ferrari-gregorio-sacra-famiglia

Leggi tutto: De Ferrari Gregorio

Solimena Francesco

Francesco Solimena è stato un grande disegnatore, architetto e pittore; uno dei più noti esponenti del barocco napoletano.
L'opera che qui presentiamo è poco conosciuta, ma è sicuramente molto interessante per la problematica interpretativa. Il quadro è l'illustrazione del passo 20, 17del Vangelo secondo Giovanni. Gesù compare a Maria Maddalena.

Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma và dai miei fratelli e dì loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro».

Sappiamo che la versione latina di questo passo è "Noli me tangere" tradotto in un primo tempo come: "non mi toccare", ma da alcuni anni è stata introdotta la traduzione sopra riportata. L'evento è un fatto illustrato da molti pittori, si ricorda in particolare Giotto, Duccio di Buoninsegna e Giovanni Antonio de Sacchis. 

solimena-francesco-noli-me-tangere

Francesco Solimena  "Noli me tangere", olio su tela cm 64 x52 - Collezione privata


Leggi tutto: Solimena Francesco

Quinsa Giovanni

Giovanni Quinsa è stato un pittore spagnolo del quale abbiamo poche notizie, sappiamo che ha lavorato a Napoli e si è dedicato alla natura morta.

Col termine natura morta si intende la rappresentazione di soggetti inanimati. I soggetti più frequenti sono i fiori e la frutta. Altri temi ricorrenti sono gli strumenti musicali, animali morti, soprammobili, ecc.

Presentare Giovanni Quinsa è un compito arduo e voglio farlo con un quadro che verosimilmente è tra i primi che ha dipinto. Non escludo che sia stato dipinto prima del suo arrivo in Italia.
La natura morta che è qui riprodotta è una deliziosa immagine di frutta disposta su un tavolo di marmo. Il quadro presenta frutta in primo piano e nello sfondo. Tra gli oggetti che costituiscono il primo piano c’è un cocomero tagliato a metà ed un coltello infilato nella parte polposa. Procedendo verso destra si vede una sua fetta appena tagliata, un cocomero intero e poi un piatto con parecchie ciliege. Il secondo piano è costituito da  una scodella in maiolica colma di pesche e due zucche rugose.

quinsa-giovanni-still-life

Leggi tutto: Quinsa Giovanni

Che cos'è l'Arte?

L'Arte è un concetto astratto che non può essere definito. Nessuno può vantarsi di sapere che cos'è l'Arte.

Coloro che scrivono in questo sito sono consapevoli di questo limite.

Posenato-Elisa-bambino

Esposzione personale di  

Elisa Posenato 
pittrice

Tutti gli appasionati
di pittura sono invitati.
Leggi l'articolo 

Arcoiris Gallery
corso Garibaldi, 23
Reggio Emilia

 

Vuoi un ritratto?

I nostri artisti a tua disposizione,
è un'iniziativa 
dell'ARCOIRIS  GALLERY

corso Garibaldi, 23
Reggio Emilia
Per contatti  3474454362

Esposizioni d'arte consigliate da quadriitaliani.it

 LOTTO, ARTEMISIA, GUERCINO.
LE STANZE SEGRETE
DI VITTORIO SGARBI 
Palazzo Campana, OSIMO (AN)
dal 18 marzo al 28 ottobre 2016 



I TESORI DELLA FONDAZIONE
CASSA DI RISPARMIO
DI PERUGIA E
IL CARAVAGGISMO NELLE
COLLEZIONI DI PERUGIA
Palazzo Lippi Alessandri, PERUGIA
dal 20 marzo al 20 novembre 2016
 

CRPerugia-perugino-madonna-bambino-472x700




In occasione del Giubileo 
della Misericordia
presso i musei di
San Salvatore in Lauro a ROMA
importante esposizione
"Dialogo sulla Misericordia.
Dal seicento all'ottocento"
Dal 13 maggio
al 25 settembre 2016 



BUFFONI, VILLANI E GIOCATORI
ALLA CORTE DEI MEDICI
Dal 19 maggio 2016
all' 11 settembre 2016
PALAZZO PITTI - FIRENZE 



ARTEMISIA GENTILESCHI
Palazzo Braschi - ROMA
Dal 30 novembre 2016
al 8 maggio 2017 


Prospettiva aerea

"D'un medesimo colore posto in varie distanze ed eguali altezze, tale sarà la proprorzione del suo rischiaramento quale sarà quella delle distanze che ciascuno di essi colori ha dall'occhio che li vede."  Leonardo da Vinci (1452 - 1519)
Questa è la prima regola della prospettiva aerea. Vai all'articolo

 Gridate una bugia abbastanza a lungo e la gente ci crederà.

Questa frase è stata pronunciata da Adolph Hitler. Egli fu il primo ad utilizzare i mezzi di comunicazione di massa per condizionare le persone. Quest'uomo è morto, ma il suo principio è tutt'ora valido.

Gli uomini, se sentono che tutti gli altri dicono una cosa, si adeguano. Quasi tutta l'arte moderna e contemporanea sono espressione di pressapochismo e incapacità a dipingere, sono un gigantesco bluff. Da oltre cento anni che un gruppo di persone continua a dire menzogne e la gente ci crede.

Free business joomla templates