quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

Salute e felicità sembrano concetti diversi ma forse hanno qualcosa in comune? La mia risposta l'ho data un articolo pubblicato sul n. 1 dell'anno 2019 della rivista Diagnosi & Terapia. Ho analizzato un ritratto di un pittore napoletano che giudico molto bravo ma che non ha avuto il succeso che merita.

 Vallone antonio momento di felicita napoli
Antonio Vallone - Un momento di felicità

 

Mi sono chiesto se la salute sia sinonimo di felicità. Non ho dubbi: “per me la risposta è sì.” Per essere felici è indispensabile essere in salute. La felicità non si identifica col denaro o con quello che ci regalano gli altri; per essere felici occorre essere attivi, quindi è necessario star bene fisicamente. La felicità è direttamente proporzionale ad uno stile di vita sano. Ricordo questa frase scritta da Schopenhauer: “un povero mendicante sano è più felice di un Re ammalato”. Il filosofo tedesco è sempre stato chiaro e diretto: la ricchezza e il potere nella vita sono cose di poco conto, la felicità esiste solo se c’è la salute.

Per sottolineare che felicità e salute, in ultima analisi, sono sinonimi presento un quadro di un pittore non molto conosciuto al grande pubblico, ma sicuramente un virtuoso nella difficile arte del ritratto. E’ un artista che esegue in modo eccelso i dettagli della figura e lo fa sfruttando abilmente la morbidezza dei colori ad olio.  Antonio Vallone è stato un artista di scuola napoletana che si è ispirato alle opere di Domenico Morelli (1823 – 1901). Come il grande maestro ha spesso dipinto persone di umili origini, contadini, pescatori, scugnizzi e scene di genere. Il quadro che propongo è il ritratto di una ragazza che anche in altre occasioni ha posato per lui. Si tratta di una donna giovane dai tratti somatici tipici delle donne partenopee. Il suo abbigliamento è semplice, si notano due orecchini ad anello molto comuni; particolari indicativi di una estrazione sociale non elevata. Quello che colpisce di questo ritratto è la dolcezza dello sguardo e soprattutto il sorriso. Grandi occhi neri brillano tra mille colori chiari. Il sorriso della ragazza è meraviglioso e testimonia la sua felicità interiore.

Perché è felice? Sicuramente si sente gratificata perché sta posando per uno dei migliori pittori della Napoli di fine ottocento. Siamo in un periodo dove la fotografia stava muovendo i primi passi e chi faceva ritratti ad olio era un vero artista. Il pittore faceva magie; era colui che trasformava una tela bianca in una ragazza che ci guarda e sorride per sempre.  Per la gente del popolo posare per un pittore era un privilegio. Sapere che il proprio volto resterà immutato di fronte allo scorrere del tempo era senza dubbio un motivo di soddisfazione.  

Il giorno in cui Vallone dipinse questo quadro lo immagino come un momento di serenità; il pittore e la modella avranno chiacchierato, scherzato e sicuramente riso. Un attimo di felicità, il tempo di fermare il sorriso con uno schizzo sulla tela bianca. Poi, con la stesura del colore, a poco a poco, si è arrivati al quadro qui riprodotto.

Perché la modella sorride ed è felice? I motivi sono due: si sentiva gratificata ed era giovane e sana. Non ho dubbi, quella modella godeva di un’ottima salute. In molti quadri Antonio Vallone ha evidenziato la serenità e la spensieratezza dei suoi personaggi. Con questo piccolo quadro ci ha fatto capire che le persone quando sorridono spontaneamente sono felici e sono anche in perfetta forma fisica. La felicità esiste solo se c’è la salute.

 

 

 Ti potrebbe anche interessare:

- La resurrezione di un bambino di Antonio Balestra

- Non più ignavi? - Esposizione collettiva in occasione del passaggio tra 1999 e 2000

 

 

 

 

PER ESPORRE ALL'ARCOIRIS GALLERY

Se sei un pittore
e sei interessato
ad esporre a Reggio Emilia
leggi l'articolo e contattaci.
3474454362
3358040811 

Carlo Govoni pittore è su Facebook

facebook-govoni-quadriitaliani

Carlo Govoni pittore
lo trovi anche su
Facebook

https://www.facebook.com/Carlo-Govoni-pittore-273732089434160/

 danzatrice-ventre-govoni

Altre esposizioni d'Arte consigliate da quadriitaliani.it

 

 LEONARDO DA VINCI
E I SUOI LIBRI
dal 6 giugno 2019
al 22 settembre 2019
Museo Galileo
FIRENZE

 

Tedesco Michele Lettura in terrazza 1875

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 L'eterna musa

Viareggio
dal 2 giugno 2019
al 3 novembre 2019

 

rosi vilder corso garibaldi reggio emilia 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Giareda

Esposizione collettiva di

Rossana Bonavita
Nunzia Di Filippo
Barbara Ghisi
Carlo Govoni
Vilder Rosi

 

Prospettiva aerea

"D'un medesimo colore posto in varie distanze ed eguali altezze, tale sarà la proprorzione del suo rischiaramento quale sarà quella delle distanze che ciascuno di essi colori ha dall'occhio che li vede." Leonardo da Vinci (1452 - 1519)
Questa è la prima regola della prospettiva aerea.

Joomla templates by Joomlashine