quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

Nell'iconografia cristiana i dodici apostoli sono spesso raffigurati riportiamo qui gli attributi più rilevanti per poterli identificare. I simboli fanno spesso riferimento al loro martirio e alle loro attività. 

San Pietro - Chiavi (quasi sempre due), croce, rete da pesca. In molte raffigurazioni ha tra le mani anche un libro. 

San Luca - Il suo simbolo è il toro. Questo simbolo deriva dal fatto che il primo personaggio descritto nel Vangelo di San Luca è Zaccaria, padre di Giovanni Battista. Zaccaria era un sacerdote del tempio e offrriva tori in sacrificio. Altro simbolo sono gli arnesi da pittore (pennelli e tavolozza). E' stato un evenagelista ed anche un uomo di cultura, quindi anche un libro è spesso associato alla sua figura. Secondo la tradizione morì a Tebe (capitale della Beozia - Grecia) all'età di 84 anni.

San Paolo di Tarso - I suoi simboli sono il libro (o anche un rotolo di carta o una semplice lettera), la fune, la cesta e la spada. Viene identificato come uomo di bassa statura e calvo. Nell'apocrifo Atti di Paolo e Tecla (2-3) viene così descritto: un uomo di bassa statura, la testa calva, le gambe arcuate, il corpo vigoroso, le sopracciglia congiunte, il naso abbastanza sporgente.

San Matteo - Anziano e barbuto. I suoi simboli sono l'Angelo, il libro dei conti, la spada e il portamonete. Essendo un evangelista viene anche raffigurato nell'atto di scrivere, a volte con l'Angelo che guida la sua mano.

San Mattia - Secondo Atti 1 15  Mattia prende il posto di Giuda per completare il numero di 12. Secondo la tradizione venne lapidato e poi decollato con l'alabarda. Il suo simbolo è l'alabarda ed anche il libro.

San Giovanni - Aquila, pentolone d'olio, una coppa. E' un evangelista e spesso è rappresentato nell'atto di scrivere o tiene tra le mani un libro. 

San Giacomo il maggiore - [fratello di Giovanni apostolo] E' stato un pellegrino, raggiunse Santiago de Compostela, ove è sepolto. Simboli: cappello da pellegrino, conchiglia, stendardo, bastone.
E' noto un quadro di Guido Reni che lo rappresenta (sec XVII°). E' raffigurato come molti apostoli con i capelli lunghi e la barba, è in posizione orante e tiene il bastone del pellegrino. 

San Giacomo di Alfeo - il minore - Si hanno scarne notizie. Non viene venerato come martire, però sussiste l'ipotesi che sia stato lapidato nel 62 d.C. Non ci sono simboli caratteristici. El Greco nel suo quadro del 1610-1614 lo ritrae con in mano un libro.

San Filippo - Verosimilmente ha svolto il suo apostolato in Turchia, però non ci sono certezze. Il suo martirio viene indicato come inchiodato ad un tronco a testa in giù. Ci sono anche opere che lo rappresentano come una normale crocifissione [vedi "il martirio di San Filippo" di Simon de Vos del 1645]. I suoi simboli sono la croce o semplicemente un palo, i pani e i pesci.
I santi Filippo e Giacomo il minore sono spesso raffigurati assieme. Sappiamo che le loro reliquie vennero portate assieme nella Basilica romana dei Santi Apostoli e sono festeggiati assieme dalla liturgia cristiana il 3 maggio. Si ricorda un importante quadro, una pala d'altare dipinta da Domenico Muratori nel 1704. 

Sant'Andrea - Il suo simbolo è la croce decussata, cioè una croce formata da due legni inclinati. Altro simbolo è la rete da pescatore.

San Tommaso detto Didimo - Era uomo di cultura, architetto. I suoi simboli sono la lancia e la squadra.

San Simone [ detto lo Zelota nel Vangelo di Luca e detto il Cananeo nei vangeli di Marco e Matteo] - Il simbolo principale è la sega, perchè venne martirizzato con questo strumento. Altro suo simbolo è la barca. El Greco nel suo quadro del 1610-1614 lo ritrae con in mano un libro.

San Giuda Taddeo o Taddeo - Venne martirizzato assieme a Simone a colpi di lancia, mazza, sassate. Nell'iconografia tiene in mano una lancia o una pesante mazza.

San Bartolomeo - Secondo la tradizione è stato scorticato. Viene rappresentato con la sua pelle in mano. Così è stato raffigurato da Michelangelo nel Giudizio Universale della Cappella Sistina. Solitamente è rappresentato come un uomo anziano con barba e capelli bianchi e tiene in mano un coltello. Lo strumento col quale venne scorticato.

 ° ° ° ° ° ° ° ° °

Giuda Iscariota - Colui che ha tradito Gesù; viene spesso raffigurato nell'atto di baciare Gesù.

Ti potrebbe interessare anche:

- Pietro Benvenuti
- Le Sante nel disegno e nella pittura

 

 

PER ESPORRE ALL'ARCOIRIS GALLERY

Se sei un pittore
e sei interessato
ad esporre a Reggio Emilia
leggi l'articolo e contattaci.
3474454362
3358040811 

Carlo Govoni pittore è su Facebook

facebook-govoni-quadriitaliani

Carlo Govoni pittore
lo trovi anche su
Facebook

https://www.facebook.com/Carlo-Govoni-pittore-273732089434160/

 danzatrice-ventre-govoni

Altre esposizioni d'Arte consigliate da quadriitaliani.it

Ricordo che è obbligatorio avere il green pass per entrare nei musei e nelle sale da esposizione.

 

Tiepolo, Canaletto e i maestri del Settecento veneziano nei disegni e nelle stampe del Castello Sforzesco di Milano. Esposizione dal 15 settembre 2021 al 19 dicembre 2021.

 

MONET   a palazzo Reale di Milano si è inaugurata il 18 settembre 2021 una esposizione del padre dell'impressionismo

 

figino ambrogio pesche piatto argento 1591 

 

Joomla templates by Joomlashine