quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

Luigi Camellini con i suoi quadri ci dice che l'evoluzione dei tempi si caratterizza per due fenomeni che si rincorrono di continuo: innovazione e distruzione. Il nuovo avanza e contemporaneamente distrugge il passato. L'artista a cui dedico questa pagina ha un’idea molto precisa e questa traspare in tutti i suoi quadri: non si devono cancellare i ricordi. Tutti gli storici d’arte riconoscono che la pittura e nello specifico l’arte figurativa hanno, tra le loro funzioni, anche quella di immortalare sulle tele i ricordi del nostro vissuto. E’ proprio da questo concetto che nascono i quadri di Luigi, pittore autodidatta nativo di Guastalla ed ora vive a Novellara. Guardando i suoi quadri qualcuno pensa che siamo di fronte ad un artista che tende a semplificare ogni cosa, come tutti noi abbiamo fatto quando eravamo in età scolare. Non è così. Luigi Camellini semplifica il disegno, ma non certo il contenuto.

camellini le rane non cantano piu alla lunaLe rane non cantano più alla luna - acrilico su tela

 

Esaminiamo un suo quadro: “Le rane non cantano più alla luna”. Si vede subito la presenza di due soggetti: il nuovo e l'antico. Il monocromatico e la policromia. A sinistra una città industriale dove ciminiere ed edifici toccano il cielo, più in basso un fiume inquinato e abbondanza di rifiuti. A destra il ricordo, in quel luogo c'era una risaia; nella notte si mondava il riso e c’erano le rane che cantavano. Ora la risaia non esiste più. Per far posto al nuovo si è distrutto l’antico. Se non ci fossero quadri come questo tra cento anni si penserà che la fabbrica sia sempre esistita e nessuno penserà che le rane cantavano alla luna. Ecco l’esigenza di dipingere, l’esigenza di lasciare un ricordo tangibile di quella vita semplice che ha caratterizzato la nostra infanzia.

 

 

Ho sempre sostenuto l’importanza della pittura ad olio o ad acrilico. Proprio facendo riferimento alla capacità di resistere al tempo di questi mezzi espressivi, in più di una occasione, ho scritto “un quadro vive per sempre”. Nei quadri che presento vedo questo concetto espresso in modo inequivocabile. Nell'opera “il pettirosso che mi diceva ciao” si vede proprio una realtà come era che viene schiacciata dalla realtà di oggi. Ricco di fascino è il contrasto tra i due cieli. Il cielo di una volta ha una gamma cromatica talmente ampia da simulare un arcobaleno. Il cielo di oggi è grigio come è grigio il fumo delle fabbriche.

camellini pettirosso diceva ciaoIl pettirosso che mi diceva ciao

 

Riporto altri due quadri dove si osserva ancora il contrasto tra presente e passato. Si tratta di un pensiero costante che contraddistingue le opere e lo stile di Luigi Camellini.

camellini gallo cantava futuroIl gallo cantava al futuro

 

camellini nonno non racconta piu favoleIl nonno non racconta più le favole

camellini luigi firma quadriitalianiCosì firma i suoi quadri Luigi Camellini

 

Il quadro che segue s'intitola "la potatura" ed è un’opera completamente diversa. La considero un ricordo puro. Luigi ha visto uomini con la faccia rivolta verso terra lavorare con roncole e falcetti. Sono queste persone che oggi la moderna agricoltura tende a far scomparire. Se da un lato è giusto dare ai contadini dei mezzi per ridurre la fatica non si deve, così afferma Luigi Camellini: «sviluppare un’agricoltura di tipo intensivo che sacrifica il rispetto dell’ambiente all’altare del profitto». 

 camellini potaturaLa potatura

 

 Da ultimo riporto un quadro che ritrae un viandante. Questo quadro l'ho utilizzato per illustrare una massima di Ippocrate nella sezione arte e salute.

 cammellini luigi giramondo 35x50 acrilico su telaGiramondo - 35x50 - acrilico su tela

 

 

 

 

 Se hai letto questo articolo e hai visto questi quadri potrai trovare altri testi e altre immagini:
- Un animale per amico del pittore Gaetano Bellei

 

- Salute e felicità sono sinonimi?

 

- La chiesa di Santa Maria della Salute da un quadro di Antonio Canal - Chiesa costruita dai veneziani per ringraziare la Madonna per essere sopravvissuti alla pestilenza del 1630. La stessa che colpì Firenze, Milano, molte città dell'italia settentrionale, la Svizzera e altre città europee.

 

- Cosa è necessario fare per combattere un virus?

 

 

Carlo Govoni pittore è su Facebook

facebook-govoni-quadriitaliani

Carlo Govoni pittore
lo trovi anche su
Facebook

https://www.facebook.com/Carlo-Govoni-pittore-273732089434160/

 danzatrice-ventre-govoni

La VOCE di REGGIO EMILIA

 Settimanale in vendita nelle edicole (€ 1,10)

Sul numero del 29 novembre articolo di Carlo Govoni

Luci, colori e trasparenze negli oggetti di Vilder Rosi

la voce di reggio emilia govoni carlo

VILDER ROSI PITTORE

Arte e Salute

Arte e Salute è una rubrica a cura di Carlo Govoni sulla rivista DIAGNOSI & TERAPIA. La rivista è in distribuzione gratuita nelle migliori farmacie. Potrete anche trovarla al sito http://www.det.it/

logoDiagnosiTerapiaP2


Millet spigolatrici pianura grano

Nella sezione Arte & Salute troverete articoli sulla notte di Natale del Correggio, sul medico Jgnàc Semmelweis, sul freddo e l'inverno e sulla nascita della Croce Rossa. 

Vallone antonio momento di felicita napoli

Un momento di felicità di Antonio Vallone

Raffaello Sanzio

Il 2020 è il cinquecentesimo anniversario della morte di Raffaello Sanzio. Lo ricordiamo con questo articolo pubblicato sulla rivista Diagnosi e Terapia nella rubrica mensile "Arte & Salute" ideata e curata da Carlo Govoni.

raffaello sanzio il parnaso

Prospettiva aerea

"D'un medesimo colore posto in varie distanze ed eguali altezze, tale sarà la proprorzione del suo rischiaramento quale sarà quella delle distanze che ciascuno di essi colori ha dall'occhio che li vede." Leonardo da Vinci (1452 - 1519)
Questa è la prima regola della prospettiva aerea.

Joomla templates by Joomlashine