quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

Leon Battista Alberti è uno dei personaggi più geniali del Rinascimento, è stato un grande disegnatore e architetto, ma è stato anche un illustre matematico, scrittore, filosofo, archeologo e musicista. Uno dei suoi obiettivi è stato quello di codificare la pittura, cioè egli ha studiato la realtà ed ha scoperto regole utilissime per poterla rappresentare.
Un personaggio che non è un pittore non dovrebbe avere ospitalità in un sito che vuole parlare di quadri italiani. Invece Leon Battista Alberti per i suoi studi sulle proprorzioni e sulla prospettiva lo ritengo tra gli italiani più innovativi e più intelligenti che si sono dedicati alla rappresentazione grafica e pittorica.

Egli scrisse dei trattati che sono fondamentali per l'evoluzione dell'arte. Ricordiamo "De statua", "De pictura" e "De re aedificatoria."  
Il primo è un trattato dedicato agli scultori, ma più in generale a tutti gli artisti che intendono rappresentare la figura umana. E' sicuramente un testo che rivaluta la figura dello scultore che fino ad allora era spesso considerato quasi al pari dello scalpellino. Il volume si divide in 19 capitoli.
 Il trattato "De pictura" è il primo trattato che descrive in termini scientifici il concetto di prospettiva. Il trattato è dedicato a Filippo Brunelleschi ed è logico pensare che l'Alberti abbia appreso dal Brunelleschi molti concetti utili per realizzare una visione prospettica e li abbia fatti propri nel suo testo. Questo trattato non ebbe una grande diffusione, però fu particolarmente utile per due grandi pittori: Piero della Francesca e Leonardo da Vinci.
Leon Battista Alberti è principalmente un archietto e il suo testo più conosciuto "De re aedificatoria" è una pietra miliare sulle tecniche costruttive del Rionascimento. Egli ebbe nella sua carriera importanti committenti come la famiglia Rucellai a Firenze, i Gonzaga a Mantova e i Malatesta a Rimini.

Una delle prime costruzioni realizzate dall'Alberti è il palazzo Rucellai a Firenze (1439-1442).
Sempre a Firenze ebbe l'incarico di completare la facciata di Santa Maria Novella. La chiesa era sorta in periodo gotico. Si può vedere che la parte inferiore della facciata, pre-esistente rispetto all'intervento dell'Alberti, è caratterizzata da una serie di archi a sesto acuto tipici del periodo gotico.
Leon Battista venne chiamato da Sigismondo Pandolfo Malatesta a Rimini per realizzare la cattedrale di quella città. Questo edificio (tempio Malatestiano) era già stato costruito, ma non finito. L'Alberti si ispirò molto all'arte classica della Roma antica. Fonte d'ispirazione è stato anche all'arco d'Augusto, importante monumento romano nella città romagnola. 
Altre opere importanti sono le chiese di San Sebastiano e Sant'Andrea a Mantova. 

 

 

Leon Battista Alberti nacque a Genova il 18 febbraio 1404. E' stato un personaggio eclettico e un grande umanista. Le tesi dell'umanesimo, la centralità dell'uomo e il recupero delle conoscenze greche e latine, sono sempre state presenti nella mente di questo grande artista. Molto noto per le sue opere architettoniche è stato attivo nell'Italia centrale e in Romagna. Morì a Roma il 25 aprile 1472.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Francesco Solimena

Giovanni Meschini 

Esposizioni d'Arte consigliate da quadriitaliani.it

 

 Uno scrigno per l'arte.
Dipinti antichi e moderni
dalle raccolte BPER Banca
MODENA
via Scudari, 9

da sabato 2 dicembre 2017

 

 

ANDREA PROCACCINI Argo e Mercurio
I Capolavori dell'Accademia
Nazionale di San Luca
Da Raffaello a G.Balla

Forte di Bard, AOSTA

Dal 1° luglio 2017
al 7 gennaio 2018

info: (+39) 0125833811

 

DENTRO CARAVAGGIO
Palazzo Reale - MILANO
dal 29 settembre 2017

al 28 gennaio 2018

 

Arte e Salute

Arte e Salute è una rubrica a cura di Carlo Govoni sulla rivista DIAGNOSI E TERAPIA. La rivista è in distribuzione gratuita nelle migliori farmacie. Potrete anche trovarla al sito http://www.det.it/

logoDiagnosiTerapiaP2

Un articolo sulla "fruttiera di persici" di Ambrogio Figino, è presente sul numero 9 del 20 novembre 2016 a pagina 11

Figino Ambrogio fruttiera persici

Sul numero di settembre 2017 è stato pubblicato un articolo sul quadro "Santa Elisabetta cura i tignosi" di Esteban Murillo.
Altri articoli sono sulla notte di Natale del Correggio, sul medico chirurgo Billrhot, sul medico Jgnàc Semmelweis, sul freddo e l'inverno, su "scienza e carità" di Pablo Picasso.

Prospettiva aerea

"D'un medesimo colore posto in varie distanze ed eguali altezze, tale sarà la proprorzione del suo rischiaramento quale sarà quella delle distanze che ciascuno di essi colori ha dall'occhio che li vede." Leonardo da Vinci (1452 - 1519)
Questa è la prima regola della prospettiva aerea.

Joomla templates by Joomlashine