quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

Ultimi minuti di vita di Carlo Giuliani 

di Carlo Govoni

 

Si tratta di un quadro che appartiene alla serie – Nel tempo dell’inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Questa serie si caratterizza per la presenza di un libro, nello specifico in alto a sinistra, che ha per titolo la famosa frase di Orwell.

Tutti sappiamo che la ricerca della verità è il più importante problema dell’uomo, ma ci sono casi dove la verità è evidente e tutti affermano fantasie di ogni tipo pur di non ammetterla. La disonestà intellettuale è il male che rende la vita di tutti impossibile, purtroppo c'è qualcosa di innato in tutti gli uomini, tutti si rendono conto che credono o fingono di credere in eventi assurdi, ma non ha importanza. L'esercito dei credenti è enorme e gli uomini onesti, molto pochi, fanno una battaglia contro muri di gomma. 

 

carlo-giuliani-verita-govoni

 

La morte di Carlo Giuliani è un omicidio per schiacciamento che tutto il mondo ha visto, ma per gli uomini [tranne io] Carlo è morto per le conseguenze di un colpo di pistola.

 

Il quadro è tratto da una foto che è apparsa su tutti i quotidiani il giorno seguente l’omicidio.

 

Si vede benissimo, non esistono dubbi interpretativi, dopo oltre dieci minuti dallo sparo il cuore di Carlo continua a battere. Dal foro di entrata del proiettile è uscito e continua ad uscire sangue. Battito dopo battito, fiotto dopo fiotto si è creata una macchia di sangue enorme. Non certo uno stillicidio ematico uscito per gravità da una persona già morta, ma sangue spinto con decisione dal cuore. Un cuore che batteva ancora con forza, che aveva una pressione che a distanza di minuti si manteneva ancora valida e questa immagine lo dimostra.

 

La verità è che Carlo, dopo il colpo di pistola, dopo che un Land Rover Defender di oltre due tonnellate di peso era passato sul suo corpo, era ancora vivo. Non si tratta di rantoli o vita residua, ma solo ed inequivocabilmente vita. Vita vera che nessuno vuole ammettere. L'esercito dei credenti vede nel colpo di pistola la causa della morta. 
Nulla di tutto questo è avvenuto quel giorno a Genova. Una chiara morte per schiacciamento; un evento incontrovertibile che però nessuno vuole ammettere. 

 



Vedi altre pagine di pittori contemporanei
Michele Evola
- Gabriele Maloberti
Daniele Bonacini 

Questo sito è stato realizzato
da  Studio Tecnico Govoni
info: 3358040811 
3290813479

 

www.andreagovoni.it

Joomla templates by Joomlashine