quadriitaliani.it

Rassegna di pittori italiani

Solo quadri di artisti che utilizzano un linguaggio pittorico chiaro e aderente alla realtà.  Immagini, ma anche conversazioni e saggi su tecnica e interpretazione della pittura e della storia dell'arte.

Telefono (+39) 3358040811

La Giareda è una delle manifestazioni più antiche di Reggio Emilia, si svolge dal 3 al 8 Settembre, e si estende in tutto corso Garibaldi e sul piazzale del Tempio della Madonna della Ghiara. Questo tempio venne costruito dove nel lontano 1313 c'era un convento di frati e nel loro orto, su un muro, c'era un affresco che raffigurava la Madonna. Fu proprio questa immagine il punto di partenza di questa storia.

L'immagine dipinta con tecnica "ad affresco" su un muro di cinta tendeva a sbiadire per effetto delle piogge e della luce del sole. Il convento sorgeva in una zona denominata "ghiara" o "giarra" perchè particolarmente ghiaiosa. Reggio nell'antichità sorgeva sulle sponde del torrente Crostolo, ma nel 1226 il torrente venne deviato e restò un letto particolarmente ghiaioso [sono le attuali via Lodovico Ariosto e corso Garibaldi]. La tradizione dice che nel 1596, invocando quella sacra immagine, avvennero due miracoli. Il 29 aprile 1596 un tale Marchino nativo della zona di Castelnovo nè Monti (prov. Reggio Emilia) sordomuto, pregando la Madonna che aveva visto dipinta sul muro dell'orto riacquistò l'udito e la parola.  Pochi giorni dopo, il 5 maggio del 1596, una donna: Margherita detta Caugliana, inferma da 18 anni, guarì da tutti i suoi mali dopo aver pregato con ardore e chiesto la grazia alla Madonna. Il luogo e l'immagine della Madonna divennero meta di pelligrinaggi e vi furono anche numerose offerte di fedeli. L'anno successivo, 1597, la cittadinanza di Reggio, decise di demolire il convento ed erigere al suo posto un importante tempio. Ora del convento e del muro non esiste alcuna traccia. L'affresco è andato distrutto, ma da quell'immagine della Madonna il pittore Lelio Orsi (1511 - 1587) ne aveva tratto un interessante disegno che conosciamo grazie ad una incisione che riporto qui sotto. Il disegno fu fatto nel 1569 con alcune varianti rispetto all'affresco originale.

orsi lelio 1596 disegno madonna della ghiara reggio emilia

 

Questa immagine venne considerata miracolosa. All'interno del tempio è stata riprodotta su un nuovo affresco, la Madonna della Ghiara che possiamo vedere oggi è qui sotto riprodotta. L'ambiente è molto simile ad una scena di montagna e non al letto del torrente Crostolo. La dizione "della Ghiara" significa che questo affresco è stato tratto da un originale presente nel quartiere reggiano denominato "la Ghiara", ma non rappresenta certo una Madonna seduta nel letto ghiaioso del torrente Crostolo.

madonna tempio della beata vergine ghiara reggio emilia

 

Tutti gli anni, in concomitanza dell'8 settembre (festa della natività della Madonna) si tiene la più importante manifestazione popolare cittadina: la Giareda. Quest'anno le celebrazioni iniziano il 3 settembre per terminare l'8 settembre 2019.

Proprio in questo periodo presso la Galleria d'Arte di Corso Garibaldi 23 si tiene una esposizione collettiva di quadri di tre pittrici: Nunzia Di Filippo, Barbara Ghisi e Rossana Bonavita e due pittori: Vilder Rosi e Carlo Govoni.

Esposizone "La Giareda" in corso Garibaldi 23 a Reggio Emilia   tel  3474454362

 

rosi vilder corso garibaldi reggio emilia 2019

Due quadri di Vilder Rosi esposti all'Arcoiris Gallery di corso Garibaldi 23.

di filippo nunzia govoni corso garibaldi

 

di filippo nunzia bonavita corso garibaldi

Ora due quadri di Nunzia Di Filippo

 

rosi vilder vasi corso garibaldi reggio emilia 2019

Un quadro della serie "Forme d'aria" di Vilder Rosi.

Mirabile composizione dove le delicate trasparenze del vetro
ci aprono le porte di un magico mondo incantato.

 

govoni bonavita giareda expo corso garibaldi 2019

Una parete dell'Arcoiris Gallery durante l'esposizione "La Giareda".
Al centro tre quadri a soggetto floreale di Rossana Bonavita
Ai lati una coppia di paesaggi veneziani di Carlo Govoni.

 

govoni carlo venezia 705 a2

Carlo Govoni - Laguna di Venezia

 

gallery govoni snizhko defilippis bonavita corso garibaldi reggio

 Interno dell'Arcoiris Gallery di Corso Garibaldi 23 a Reggio Emilia

 

ghisi barbara onda grande giareda

"Onda grande" è il titolo di questo quadro di Barbara Ghisi

 

govoni revere arcoiris reggio

 Il quadro "isola di San Giorgio" di Carlo Govoni nella Vetrina dell'Arcoiris Gallery 

 

rosi vilder la giareda corso garibaldi reggio emilia 2019

Ancora un quadro di Vilder Rosi dove il colore
e la trasparenza del vetro sono gli elementi dominanti

 

rosi vilder giareda corso garibaldi reggio emilia 2019

Un angolo con tre quadri del pittore reggiano Vilder Rosi.
Questi e altri quadri li potete trovare all'Arcoiris Gallery di corso Garibaldi a Reggio Emilia.
La verità trasparente nelle opere di Vilder Rosi in un articolo di Carlo Govoni.

 

L'esposizione la Giareda è all'Arcoiris Gallery di Corso Garibaldi 23 a Reggio Emilia
Per informazioni   3474454362 -  3358040811

In una galleria d'arte non si può esporre tutto, ma siamo in contatto con diversi pittori e se desiderate un loro quadro potete chiamare ai numeri sopra indicati. I pittori che maggiormente gravitano nell'orbita dell'Arcoiris Gallery sono

                                             Dicre (pittore cremonese),

              Daniele Bonacini (Reggio Emilia),                                

 Nunzia Di Filippo,     

                Rossana Bonavita (Cremona - Reggio Emilia),

Gabriele Maloberti (pittore piacentino),           Vilder Rosi (Reggio Emilia),

Antonio Vallone (Napoli), 

Cesara Mottironi (Milano),                                   

                                                 Elisa Posenato (Gualtieri - Reggio Emilia)

   Carlo Govoni (Reggio Emilia),                                                               

        Michele Evola,

Giovanni Meschini,                      

                               Pascal Pugliese, 

   Delfina Rossoni (Milano), .

 

 

 

 

Arte e Salute

Arte e Salute è una rubrica a cura di Carlo Govoni sulla rivista DIAGNOSI & TERAPIA. La rivista è in distribuzione gratuita nelle migliori farmacie. Potrete anche trovarla al sito http://www.det.it/

logoDiagnosiTerapiaP2


Millet spigolatrici pianura grano

Nella sezione Arte & Salute troverete articoli sulla notte di Natale del Correggio, sul medico Jgnàc Semmelweis, sul freddo e l'inverno e sulla nascita della Croce Rossa. 

Vallone antonio momento di felicita napoli

Un momento di felicità di Antonio Vallone

Altre esposizioni d'Arte consigliate da quadriitaliani.it

 

In questo delicato momento di EMERGENZA si invitano tutti a non partecipare ad esposizioni artistiche.

Si ritiene estremamente utile che ogni persona riduca gli spostamenti e i movimenti a quelli necessari. Visitare un museo o una pinacoteca non sono azioni indispensabili, pertanto l'invito è quello di rinunciare. Molti musei e pinacoteche si sono organizzati per visite on-line. Il mio suggerimento è sfruttare queste opportunità. Una raccomandazione: non stancatevi di vivere isolati.

Carlo Govoni

 

Raffaello Sanzio

Il 2020 è il cinquecentesimo anniversario della morte di Raffaello Sanzio. Lo ricordiamo con questo articolo pubblicato sulla rivista Diagnosi e Terapia nella rubrica mensile "Arte & Salute" ideata e curata da Carlo Govoni.

raffaello sanzio il parnaso

quadriitaliani.it SU FACEBOOK

Questo sito ha una pagina su facebook facebook-govoni-quadriitaliani . Ovviamente la pagina si chiama quadriitaliani.

La potete trovare a questo link https://www.facebook.com/Quadriitaliani-1513937212247233/

Per mantenere i contatti con coloro che scrivono su questo sito o per essere aggiornati basta fare un clik su MI PIACE

Bassetti marcantonio paradiso

Prospettiva aerea

"D'un medesimo colore posto in varie distanze ed eguali altezze, tale sarà la proprorzione del suo rischiaramento quale sarà quella delle distanze che ciascuno di essi colori ha dall'occhio che li vede." Leonardo da Vinci (1452 - 1519)
Questa è la prima regola della prospettiva aerea.

Meglio è la piccola certezza che la gran bugia.  Leonardo da Vinci (1452 - 1519)

L'essere umano ha poche certezze: questa è la vita. Tra coloro che si qualificano esperti d'arte ci sono grandi bugiardi che sostengono l'astrattismo, la street art e tutte le innumerevoli degenerazioni che da un centinaio d'anni si susseguono senza fine. In questo sito si vuole stare dalla parte delle piccole certezze.

Joomla templates by Joomlashine